Differenze tra GMP e ISO 22716

Quali sono le principali differenze tra GMP e ISO 22716?
ISO 22716

Differenze tra GMP e ISO 22716

Condividere sui social media

Le buone pratiche di fabbricazione GMP sono diverse da ISO 22716GMPsono organizzativi linee guida per garantire la qualità e la riproducibilità del processo di produzione di prodotti cosmetici, alimenti e bevande e prodotti farmaceutici. Il La FDA utilizza le GMP per regolamentare diversi settori industriali. e per proteggere l'utente finale. Per questo motivo, le linee guida variano da un settore all'altro.

ISO 22716

Buone pratiche di fabbricazione per prodotti cosmetici sono regolamentato attraverso il Standard ISO 22716. Le linee guida sono state definite in seguito al costante controllo dei prodotti cosmetici per quanto riguarda la presenza di ingredienti pericolosi. Il guida sottolinea la qualità dei prodotti cosmetici per l'utente finale, la tracciabilità e la responsabilità nel processo di produzione e distribuzione del prodotto. Le aziende non solo si impegnano a seguire le linee guida per il loro percorso commerciale, ma garantiscono anche la sicurezza, l'eccellenza e la qualità del prodotto. L'obiettivo principale della ISO 22716 è quello di:

Implementate l'ISO 22716 con noi
Implementare la norma ISO 22716

Linee guida ISO 22716

Gli standard ISO 22716 descrivono le diverse misure che un'azienda deve adottare per conformarsi alle buone pratiche di fabbricazione. Affronta questioni relative a:

  • Personale: Devono appartenere a un'organizzazione strutturata in cui ogni dipendente conosce le proprie responsabilità in materia di produzione, stoccaggio, controllo e spedizione dei prodotti cosmetici.
  • Premesse: È necessario adottare misure per mantenere i locali puliti, igienizzati e curati, riducendo al minimo la contaminazione dei prodotti.
  • Attrezzatura: L'apparecchiatura deve essere progettata in modo da ridurre il rischio di contaminazione.
  • Materie prime: L'azienda deve selezionare i fornitori in base a specifici criteri di qualità.
  • Produzione: L'azienda deve fornire una sintesi del processo di produzione del prodotto, determinare le aree di controllo della qualità, esaminare la pulizia e la sicurezza delle attrezzature prima della produzione per ridurre il rischio di contaminazione.
  • Rifiuti: Le aziende sono tenute a definire i tipi di rifiuti generati durante la produzione di prodotti cosmetici. La loro proposta deve essere fatta in modo controllato per evitare che i flussi di rifiuti ostacolino i processi di produzione e di controllo.
  • Prodotti finiti: Devono essere conformi agli standard di qualità stabiliti dall'azienda e dal settore.
  • Audit interni: L'azienda deve implementare audit interni per garantire l'applicazione degli standard GMP. Il team di audit deve impostare e verificare che tutte le linee guida ISO 22716 siano incluse.
  • Documentazione: Le aziende devono disporre di un sistema di documentazione che registri le attività di controllo, produzione, stoccaggio e spedizione dei prodotti cosmetici.

Differenze tra GMP e ISO 22716

Oltre a uno standard è un sottoinsieme dell'altro, ci sono un poche differenze tra GMP e ISO 22716. La più importante è la scelta dell'espressione utilizzata dai due standard. Le GMP danno direttive usando l'espressione "è dovuto a", mentre l'ISO usa "è appropriato a".

Per questo motivo, le norme ISO offrono spazio per la flessibilità, mentre Le GMP rendono obbligatorio per le aziende di seguire le linee guida. Inoltre, il Gli argomenti trattati dalla ISO 22716 sono diversi e meno dettagliati di quelli trattati nelle GMP..


Condividere sui social media

Lascia qui il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ISO 22716 2017

Ottenere il nostro Ebook gratuitamente

Requisiti della norma ISO 22716

Le vostre informazioni non saranno mai condivise con terzi.